Scuola quadriennale di Specializzazione e Formazione in Arte-Terapia (ART) e Training autogeno (TA)

Scuola quadriennale di specializzazione e formazione in Arte-Terapia (ART) e Training autogeno (TA) (anche A Distanza, On Line: FAD)

 

                         

Molti sono in Italia le scuole ed i corsi di scrittura creativa, i laboratorii di pittura e scultura a fini terapeutici o riabilitativi, ed altre iniziative simili; come pure gli psicologi, gli psicoterapeuti e gli psichiatri che adoperano l'arte in forma per così dire 'ancillare', idest come una tecnica fra le altre nell'ambito di una teoria e di una prassi diverse, che nulla hanno a che vedere con l'Arteterapia.


Il CISAT è invece l'unica istituzione riconosciuta nel nostro Paese che pratichi l'Arteterapia come una Psicologia clinica ed una teoria ed una prassi psicoterapeutica a tutti gli effetti ed autonoma, sviluppando questa disciplina come una scuola di psicoterapia tout court, curata non da scrittori o pittori o scultori o da psicologi di altre scuole, ma da specialisti in questo particolare tipo di psicoterapia. 

 

Le modalità dell'iscrizione consistono in un versamento di 1200 euro (tutto compreso) sul c.c. postale e bancario n. 22663801 (ABI: 07601; CAB: 03400) intestato all'Istituto; contemporaneamente, è necessario far avere al CISAT una domanda d'iscrizione (con i proprii dati personali) ed un dettagliato curriculum (anche per posta elettronica), nonché copia autocertificata dei titoli di studio per posta cartacea.

 

Per quanto riguarda i workshop in sede, si possono concordare anche su appuntamento: essi, in casi motivati, possono essere ridotti a due invece di tre.

 

Un'altra opzione è la 'modalità mista', idest parte 'A Distanza', parte 'In Presenza' (FADIP): una seduta al mese concordabile su appuntamento, il resto on line. In questo caso la quota da versare è di 1500 euro all'anno (sempre tutto compreso), la procedura di iscrizione la medesima della FAD.

 

La Formazione In Presenza (FIP), infine, implica, con le medesime caratteristiche, due sedute al mese ed una quota annuale di € 1800.

 

La Formazione è articolata in quattro livelli ('moduli'), ciascuno dei quali è in sé compiuto e si conclude con un esame per il conseguimento del Diploma relativo a quell'anno: il I anno si consegue il Diploma di Counsellor, il II anno costituisce il Master, al IV si consegue il Diploma finale di Arteterapeuta.

 

La Formazione include  la partecipazione attiva, con una relazione e nell'àmbito dello staff organizzativo, all'annuale Congresso Internazionale Interdisciplinare CISAT di Psicologia, Psicoterapia e Letteratura, che costituisce anche ‘attività formativa’; e, con l'inserimento ufficiale fra i Redattori, alla redazione del "Giornale Italiano di Arteterapia" (GIA), l'unica rivista scientifica europea di Arteterapia. 

 

Alla fine della Formazione completa, il CISAT offrirà ai suoi allievi diplomati la possibilità di aprire e dirigere una 'sede distaccata' del CISAT nella propria città.

 

È richiesta l'iscrizione anche al Notiziario elettronico (Newsletter) "CISAT Arteterapia".

 

 

 

 

C . I . S . A . T

CENTRO ITALIANO STUDÎ ARTE-TERAPIA

via Bernardo Cavallino, 89 (“la Cittadella”); 80131 Napoli (Italia) - tel. 081 / 546 16 62 - fax 081 / 220 30 22 - tel. mobile 339 / 285 82 43 - posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - URL www.centrostudiarteterapia.org

 

Scuola quadriennale di specializzazione e formazione in Arte-Terapia (ART) e Training autogeno (TA) (anche A Distanza, On Line: FAD)

 

Comitato scientifico

prof.ssa Margherita Lizzini (Presidente onorario - psicoterapeuta ad indirizzo analitico - già Presidente dell’A.R.P.A.D.)

prof. Roberto Pasanisi (Direttore - arteterapeuta didatta –  psicologo – professore di Storia del cinema e del video e di Teoria e metodo dei mass media all’Accademia di Belle Arti “Fidia”)

prof. Steve Carter (professore di Lingua e letteratura inglese all’Università delal California, Bakersfield, U.S.A.)

prof. Constantin Frosin (professore di Lingua e Letteratura Francese all’Università “Danubius" di Galati, Romania)

prof. Antonio Illiano (professore emerito di Lingua e Letteratura italiana alla University of North Carolina at Chapel Hill, U.S.A.)

dott. Pasquale Montalto (psicologo - psicoterapeuta ad indirizzo analitico esistenziale)

dott. Rossano Onano (psichiatra)

dott. Francesco Paolo Palaia(ASL 8, Vibo Valentia)

prof. Vincenzo Paolillo (psicologo – psicoterapeuta – Direttore ELFORM [e-learning formazione e applicazioni, Roma])

prof. Vittorio Pellegrino (neuropsichiatra - già Primario del Dipartimento di Salute mentale del Distretto 51 - già docente all’Università di Napoli “Federico II”)

prof. Robin Philipp (psichiatra - Consultant Occupational and Public Health Physician and Director, Centre for Health in Employment and the Environment Department of Occupational Medicine, Bristol Royal Infirmary, Bristol, Gran Bretagna)

dott.ssa Maria Rosaria Riccio (psicologa - psicoterapeuta ad indirizzo gestaltista)

prof. Guy Roux (neuropsichiatra - arteterapeuta - Presidente della SIPE [Société Internationale d’Art-Thérapie] - già docente alla Université Paris V, France)

prof. Jean-Luc Sudres (Maître de Conférences in Psicologia, psicopatologo, Segretario Generale della Société Internationale de Psychopathologie de l'Expression et d'Art-thérapie [SIPE], UFR di Psicologia, Università di Tolosa "le Mirail", Francia)

prof. Mario Susko (già ordinario all’Università di Sarajevo; professore di Letteratura americana alla State University of New York, Nassau, U.S.A.)

prof.ssa Magdalena Tyszkiewicz (Psychiatric Center in Gdynia, Polonia)

prof. Násos Vaghenás (professore di Teoria e critica letteraria all’Università di Atene, Grecia)

prof. Nguyen Van Hoan (professore di Letteratura italiana e di Letteratura vietnamita all’Università di Hanoi, Vietnam)

prof.ssa Diane Waller (arteterapeuta - professore al Goldsmith College, Londra, Gran Bretagna)

dott.ssa Wanda Żuchowicz (Psychiatric Center in Gdynia, Polonia)

 

Sono ammessi al concorso per l’accesso alla Scuola i laureati in Psicologia, in Medicina, in Scienze dell’educazione, in Filosofia ed in materie letterarie (Lettere e Lingue e letterature straniere), i diplomati dell’Accademia delle Belle Arti e del Conservatorio di musica. I candidati all’ammissione dovranno dare prova di una buona conoscenza strumentale della lingua inglese.

 

I anno (Diploma di I livello: Counselling in Arteterapia)

1. Teorie e modelli dell’intervento psicoterapeutico: 70 ore;

2. ‘Psicologie del profondo’: 60 ore;

3. Psicoterapia cognitivista e comportamentale: 60 ore;

4. Psicoterapia familiare e di gruppo: 70 ore;

5. Psicoterapie esperienziali (Psicoterapia della Gestalt e Analisi transazionale): 70 ore;

6. Psicodiagnostica: 70 ore.

 

Monte ore elettivo: 400 ore.

 

II anno (Diploma di II livello: Master in Arteterapia)

1. Psicologia sociale e dei gruppi: 70 ore;

2. Psicologia dell’età evolutiva: 70 ore;

3. Tecniche delle psicoterapie brevi: 70 ore;

4. Psicoterapie di sostegno: 70 ore;

5. Storia dell’Arteterapia: 60 ore;

6. Psicopatologia: 60 ore.

 

Monte ore elettivo: 400 ore.

 

III anno (Diploma di III livello)

1. Teorie e modelli dell’Arteterapia: 70 ore;

2. Tecniche e prassi dell’Arteterapia: 60 ore;

3. Poiesiterapia: 70 ore;

4. Iconoterapia: 70 ore;

5. Psicoterapia psicoanalitica: 70 ore;

6. Psicologia dell’arte e della letteratura: 60 ore.

 

Monte ore elettivo: 400 ore.

 

IV anno (Diploma finale, Abilitazione in Arteterapia e iscrizione all’Albo professionale degli arteterapeuti)

1. Teoria e storia dell’arte: 70 ore;

2. Teoria e storia della letteratura: 70 ore;

3. Musicoterapia: 70 ore;

4. Tecniche di rilassamento e training autogeno: 60 ore;

5. Deontologia professionale nella pratica dell’Arteterapia: 70 ore;

6. Psicodramma Creativo: 60 ore.

 

Monte ore elettivo: 400 ore.

 

 

Durante i quattro anni l’allievo svolge 800 ore complessive di tirocinio ed esercitazioni: nel III e IV anno 200 ore sono di Supervisione con un Didatta.

 

 

 

 

CISAT

Il CISAT - settore dell'Istituto Italiano di Cultura di Napoli (www.istitalianodicultura.org) - ospita l'unica Scuola di Formazione in Arteterapia esistente in Italia e riconosciuta ed è una struttura scientifica in costante, creativa e dinamica crescita: in essa operano giovani e brillanti studiosi accanto ad esperti di riconosciuta fama internazionale, affiancando in un continuo e fecondo interscambio la ricerca scientifica alla psicoterapia sul campo. Il CISAT opera infatti a livello internazionale, in contatto con le più prestigiose istituzioni scientifiche mondiali, nei campi della formazione, della psicoterapia, della ricerca e della didattica, sia ‘in sede’ che ‘a distanza’.

Molti in effetti sono in Italia le scuole ed i corsi di scrittura creativa, i laboratorî di pittura e scultura a fini terapeutici o riabilitativi, ed altre iniziative simili; come pure gli psicologi, gli psicoterapeuti e gli psichiatri che adoperano l'arte in forma per così dire 'ancillare', idest come una tecnica fra le altre nell'ambito di una teoria e di una prassi diverse, che nulla hanno a che vedere con l'Arteterapia.

Il CISAT è invece l'unica istituzione riconosciuta nel nostro Paese che pratichi l'Arteterapia come una teoria ed una prassi psicoterapeutica a tutti gli effetti ed autonoma, sviluppando questa disciplina come una scuola di psicoterapia tout court, curata non da scrittori o pittori o scultori o da psicologi di altre scuole, ma da specialisti in questo particolare tipo di psicoterapia. 

In tal senso, attraverso il suo caposcuola, Roberto Pasanisi, il CISAT ha fondato dal 1994 l’Arteterapia come psicologia clinica, ovvero come psicoterapia d’avanguardia: il modello CISAT.

Il CISAT organizza annualmente un convegno internazionale interdisciplinare di psicologia, psicoterapia, arteterapia e letteratura, patrocinato da varî enti e con l’adesione e il riconoscimento della Presidenza della Repubblica: «In occasione del vostro terzo congresso interdisciplinare il Presidente della Repubblica esprime apprezzamento all’Istituto Italiano di Cultura di Napoli ONLUS per il valore culturale e sociale della manifestazione. L’iniziativa contribuisce a diffondere e far conoscere in Italia l’Arteterapia, una delle nuove frontiere dell’approccio psicoterapeutico a livello internazionale» (telegramma del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano del 2006).

Comitato scientifico: Margherita Lizzini (Presidente), Roberto Pasanisi (Direttore), Steven Carter, Constantin Frosin, Antonio Illiano, Pasquale Montalto, Rossano Onano, Francesco Paolo Palaia, Vincenzo Paolillo, Vittorio Pellegrino, Robin Philipp, Maria Rosaria Riccio, Guy Roux, Jean-Luc Sudres, Mario Susko, Násos Vaghenás, Nguyen Van Hoan, Diane Waller.

 

 

 

 

Corso di TRAINING AUTOGENO DI BASE (TA) (anche A Distanza, On Line)

 

Il Training Autogeno (TA), come altre Tecniche di Rilassamento (TR),  ha il pregio di indurre un immediato stato di autodistensione psichica necessario per il trattamento di alterazioni neuropsichiche e di reazioni psicosomatiche. Il Training Autogeno, proprio perché in grado di cogliere il rapporto psiche-soma nelle sue ristrette correlazioni funzionali, costituisce un vero strumento terapeutico, che mira al recupero e alla mobilitazione di energie bloccate, allo smantellamento di resistenze ai normali equilibrî vitali, al decondizionamento di patologie già istaurate.

Gli obiettivi del Corso

1. La conoscenza dei principî basilari delle ‘tecniche di rilassamento’

2. L’acquisizione del ‘metodo autogeno’

Laboratorio

Allo studio della dimensione teorica del ‘metodo autogeno’ si affianca lo svolgimento di un training personale, che si compone di un ciclo di sedute durante tutto il periodo del Corso.

Struttura del Corso

Il Corso di base (I livello) sarà articolato in 24 sedute a cadenza settimanale di 120 minuti ciascuna. Ad esso potrà partecipare un numero massimo di 15 persone.

Requisiti per l’ammissione ai Corsi di Training Autogeno

Per partecipare ai Corsi, che si terranno in orario pomeridiano, è necessario essere o divenire soci dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli.

 

 

 

Consulenze e terapie individuali di Arte-Terapia; Training autogeno individuale (anche A Distanza, On Line). Workshop mensili nei fine settimana.

Analisi Didattica (Lehranalyse) individuale e di gruppo in Arte-Terapia e Training autogeno (anche A Distanza, On Line).

 

2017  - CISAT (Centro Italiano Studi Arte-Terapia) - via Bernardo Cavallino, 89 ("la Cittadella") 80131 Napoli
tel. +39 081 5461662 - fax +39 081 2203022 - posta elettronica: cisat@centrostudiarteterapia.org